Alcuni degli autori presenti in Fiera li potrete trovare solo sabato 7. Ecco chi sono:

HIROAndCO

Hiro è una ragione sociale che racchiude il mondo eclettico della sua titolare, Rosangela Mammola, un’architetto che vive la professione come veicolo di comunicazione e di conoscenza per gli altri, “quelli che non sono del settore”. Rosangela Mammola apre nel 1996 con una prima conferenza: Sulle antiche rotte mercantili. Da allora ad oggi, Hiro è stata artefice di una serie di iniziative a valenza turistico-culturale sempre apprezzate e riconosciute dal successo di pubblico. Hiro si trasforma in HiroAndCO ogni volta che si prepara un evento, perché il lavoro di squadra e l’apporto di esperienze e competenze variegate sono un arricchimento per il progetto oltre che una garanzia di riuscita. Si favorisce la diffusione delle idee, delle buone idee, in cui crediamo e il loro utilizzo a vantaggio di tutti e non solo di pochi. Hiro ha ideato e organizzato iniziative in settori diversi e tra loro totalmente differenti: Beni Culturali, Settore Florovivaistico, Valorizzazione del Territorio (Facciate Dipinte, Piani del Colore), Fotografico, Cinematografico (Location Manager), Web (contenuti x siti e portali), Promozione Sportiva, Servizi Tecnico-Fotografici con utilizzo di Drone.

Fabiana Sarcuno

Fabiana Sarcuno è docente presso l’Istituto Comprensivo “Margherita Hack” di Assago (Mi), città dove risiede. È responsabile della biblioteca scolastica e dei progetti inerenti la promozione della lettura presso i preadolescenti. Ha esordito con una raccolta poetica, Il viandante del ritorno (Acquaviva, 2005), per poi dedicarsi alla narrativa con Non ho una lira e altri racconti (Ennepilibri, 2008). Con Apollonio Editore ha pubblicato Ancora tenterò la mia lira (2010), che comprende alcune liriche premiate o segnalate in occasione di diversi concorsi letterari. Il diario di Edo è stato il suo primo romanzo, edito dalla casa editrice Eli La Spiga, per la quale l’autrice collabora anche in qualità di curatrice di classici per la scuola. Ha infatti curato Il richiamo della foresta di Jack London (2014), nonché l’Orlando furioso di Ludovico Ariosto (2015). Con Eli La Spiga ha pubblicato, nel 2016, una raccolta di miti della classicità: Mitica Grecia. Il suo secondo romanzo per ragazzi si intitola Alle Olimpiadi di grammatica ed è stato pubblicato nel 2017 dalla casa editrice Medusa.

Linda Lercari

L’autrice di origine ligure presenterà il suo nuovo e appassionante thriller, edito da Bookabook: Invisibile, il thriller!. La storia di un killer che guadagna enormi somme di denaro per uno scopo misterioso. Un assassino che si aggira per le vie di una città dove la Parola del Signore non viene più ascoltata, dove solo una Beretta 765 porta la voce della giustizia. Un criminale che tutti vedono, ma che rimane ignorato, invisibile. Sulle sue tracce John Ross, ispettore di polizia dalla brillante carriera, ma tradito dai colleghi corrotti. Al fianco di John solo la bottiglia e Charlotte, una segretaria scialba e dall’apparenza inutile. Persone grandi e piccole, famose e comuni, tutte coinvolte in un gioco losco e dall’esito imprevedibile.

Sergia Monleone

Sergia Monleone, scrittrice genovese, porta a LiB il suo romanzo giallo: Primo Miraggio (Liberodiscrivere). Cresciuto in Piemonte, di famiglia siciliana, il commissario Primo Miraggio studia a Genova e lì intraprende la carriera in polizia. La sua vita trascorre placida, posto che tale si possa considerare l’esistenza di un uomo tanto testardo, acuto, intransigente. Adagiata sul conto alla rovescia verso la pensione, la vita del commissario collide con quella di Mirna, una donna diversa in tutto, opposta e complicata anche più di quanto il commissario pensi di essere disposto a tollerare, in un Big Bang devastante proprio perché inaspettato. Primo e Mirna sono reciproca fonte di sorpresa, gioia, preoccupazione, paura, complicità, confidenza, rispetto, considerazione e amore: due vite capovolte, sconvolte, messe sottosopra a vicenda tra le fitte maglie di una trama a tinte gialle. Perché “ciò che nasce tondo non muore quadrato. Può diventare ovale, se proprio insiste…”.

Gli Espositori di LiB (Parte V)
CondividiShare on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrEmail this to someonePrint this page
Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi